Le dame dell’uncinetto

 

Gessica Mancini, a 40 anni, con un marito e tre figli, scopre di essere affetta dal morbo di Parkinson. Con l’obiettivo di combattere notti insonni e brutti pensieri, comincia a lavorare all’uncinetto per fare esercizio con le mani e tenere impegnata la mente.

 

Piano piano, crea le prime statuine di un presepe. Per proseguire coinvolge un numero sempre maggiore di persone, tanto che nasce il gruppo “Le dame dell’uncinetto”.

Insieme, con arte, fantasia e passione, creano, maglia dopo maglia, le mura delle abitazioni, i mattoni del selciato, animali e personaggi.

 

Ben presto viene realizzato un presepe lungo 12 metri e profondo quasi due, un presepe da record, che partecipa all’edizione de La Via dei Presepi a Cerreto.

 

Al gruppo de Le dame dell’uncinetto, oggi composto da circa 50 persone, che hanno aderito a “Sciarpa Rosa” del “Filo che Unisce”, sono stati inviati in dono cento gomitoli di lana rosa per realizzare, per chi ha bisogno di sostegno morale e materiale, di conforto e di affetto,  delle morbide sciarpe rosa che, create amorevolmente con le mani, possono veicolare l’empatia verso chi si trova in un momento di difficoltà.

Consegnate le sciarpe rosa all’ Associazione Intrecci di via Don Franco Malucchi 125 in località Castelmartini nel comune di Larciano in provincia di Pistoia.



Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo.
Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.
Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi